Fotovoltaico Imprese - CENTRO SERVIZI GLOBAL CONSULTING : Agenzia di finanziamento Mutui e Prestiti Caserta,Aversa, Sant'Arpino, Caivano, Frattamaggiore,

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fotovoltaico Imprese

Mutui


FINANZIAMENTO FOTOVOLTAICO IMPRESA


Con noi l'energia pulita diventa più facile.

Alle imprese che investono in fonti energetiche rinnovabili mettiamo a disposizione soluzioni di finanziamento semplici, economiche e flessibili

Vogliamo aiutare l'impresa a diventare efficiente e sempre più indipendente dal punto di vista energetico. I consumi di energia, infatti, oltre ad avere un impatto sulla natura, incidono in maniera sempre più rilevante sul bilancio annuale.

Per questo abbiamo studiato
Finanziamento Fotovoltaico Imprese, destinato alla progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici di medie e grandi dimensioni.

Per rafforzare e qualificare la competitività della tua azienda e assicurarti una crescita sostenibile.


Inoltre, anche lo Stato dà il suo contributo. Il GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) riconosce un incentivo su tutta l'energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici nei primi 20 anni di esercizio. Così, proteggere l'ambiente diventa ancora più vantaggioso.
Centro Servizi Global Consulting si avvale delle strutture e delle competenze specialistiche di Mediocredito Italiano dedicate al settore dell'energia, in grado di mettere a punto soluzioni su misura per le esigenze più complesse e articolate

Quali sono le principali caratteristiche?
Il finanziamento prevede una durata fino a 15 anni e una copertura fino al 100% del progetto di investimento, con importo minimo di 75.000 euro e fino a un massimo di 6 milioni di euro.
Finanziamento Fotovoltaico garantisce flessibilità e libertà. Può essere erogato sia in un'unica soluzione a fine lavori, sia in anticipo in più tranche, a condizione che sussistano le autorizzazioni dei progetti e gli impegni di spesa.

Erogazione in più soluzioni.
Prevede anticipazioni in conto finanziamento da erogarsi in base allo stato di avanzamento degli investimenti (per un periodo non superiore a 24 mesi).

"   tasso variabile;
"   piano di ammortamento a quote costanti di capitale (piano italiano);
"   periodicità della rata:
- semestrale nella fase di anticipazioni in conto finanziamento;
- trimestrale nella fase di ammortamento


Erogazione in unica soluzione con svincolo differito.

"   possibilità di scelta tra tasso variabile e fisso;
"   piano di ammortamento a quote costanti di capitale (piano italiano) nel caso di scelta di tasso variabile o a rate costanti, comprensive di capitale e interessi (piano francese) nel caso di scelta di tasso   
...fisso;
"   periodicità della rata trimestrale;
"   periodo di pre-ammortamento compreso tra 6 e 12 mesi
"   messa a disposizione del capitale solo dopo il perfezionamento delle garanzie necessarie.


Entrambe le varianti prevedono la possibilità di estinzione anticipata del finanziamento su richiesta del cliente o della banca.
Il finanziamento è assistito da:


"   
cessione del credito del GSE (Gestore del Sistema Elettrico) derivanti dall'ammissione alle tariffe incentivanti ..sull'energia prodotta;
"  
polizza assicurativa all risk sull'impianto fotovoltaico, con vincolo a favore della banca.

Cos' è la cessione del credito
La cessione del credito è un contratto in base al quale, il creditore cede ad altri il suo diritto di credito, realizzando così una modificazione del rapporto di obbligazione, che resta, però, inalterato in tutti i restanti elementi (la persona del debitore ceduto e la prestazione): il credito è, quindi, trasferito con le garanzie personali e reali, i privilegi, e gli altri eventuali accessori (garanzie personali e reali che, insieme ai privilegi, vengono trasferite unitamente al credito principale).

Diversamente da quanto avviene nella cessione del contratto, il debitori, il debitore ceduto non deve consentire alla cessione (essendo per lui indifferente pagare il debito a un creditore piuttosto che ad un altro), essendogli sufficiente la notifica dell'avvenuta cessione , in modo che egli sappia, in ogni momento, di chi è debitore.

Prima della notifica, o dell'accettazione, della cessione, il debitore può infatti ritenere, in buona fede, che il suo debito sia nei confronti del cedente, e dunque può pagare il suo credito nelle mani di quest'ultimo; dopo la notifica della cessione, invece, il pagamento all'originario creditore (cedente) non libera il debitore, che potrà essere costretto dal debitore cessionario a un nuovo pagamento.

Anche se non vi è stata notifica, ma il debitore è comunque al corrente dell'avvenuta cessione, il pagamento deve essere effettuato a favore del cessionario. Se il debitore, pur sapendo essendo a conoscenza della cessione, paga all'originario creditore, può essere costretto a ripetere il pagamento al cessionario, se quest'ultimo prova che il debitore era comunque al corrente della cessione.

La notifica della cessione consente di risolvere il conflitto tra più cessionari del medesimo credito: se un cedente disonesto cede il credito prima a una persona e poi a un'altra, la cessione che avrà efficacia sarà quella notificata, o accettata dal debitore, per prima, con atto avente data certa.

La cessione del credito può avvenire a titolo oneroso (e in tal caso il cedente riceve dal cessionario una controprestazione, cioè un prezzo) ovvero a titolo gratuito, e allora costituisce donazione.

Se la cessione è a titolo oneroso, il cedente garantisce l'esistenza del credito ceduto, ma non la capienza del patrimonio del debitore ceduto a pagare il credito; può però essere stabilito, attraverso un'apposita clausola, che il cedente risponda anche del pagamento del debitore ceduto: se quest'ultimo non adempie , il cedente dovrà restituire al cessionario il corrispettivo della cessione e rifonderlo delle spese sostenute.


Vedi anche Fotovoltaico Privati

TORNA ALLA HOME PAGE

COMPILA I CAMPI SOTTOSTANTI SARAI CONTATTATO AL PIU' PRESTO

Torna ai contenuti | Torna al menu